mercoledì 30 maggio 2012

Anch'io sul trono

Avevo deciso di aspettare.

Avevo deciso di non iniziare, fino a quando non fosse stata completa.

Avevo comprato il primo libro, ma l'avevo parcheggiato in libreria.

E invece non ho resistito ed ho cominciato a leggere le Cronache del Giaccio e del Fuoco.

In realtà è successo un po' per caso. Mi si sono materializzati sul computer un paio di episodi della serie Game of Thrones, che da questi libri è tratta, ed ho deciso di vedere il primo.

Mi è piaciuto molto ed ho condiviso la cosa con gli amici su Twitter. Subito sono stato "vivamente" sconsigliato dal proseguire la visione prima di aver letto i libri.

E così, onde poter vedere gli altri episodi, ho cominciato la lettura.

Risultato: non riesco a staccarmi. Rimango sveglio a leggere anche fino alle due di notte.

Difficile dire quale sia la ricetta di un libro così avvincente. Forse i personaggi, così ben delineati, forse le vicende, così coinvolgenti, ... fatto sta che si rimane incollati fino all'ultima pagina, ansiosi di passare al volume successivo.

Adesso mi toccherà procurarmi gli altri volumi ed unirmi a coloro che sperano che il Signor Martin si mantenga in salute e... si dia una mossa!

10 commenti:

Anonimo ha detto...

Anche tu nel tunnel della droga...

Silvia (che non ha voglia di scegliersi un'identità).

Soloist ha detto...

Ebbene sì.
Ciao Silvia. :)

Andrea Riff Bisconti ha detto...

sei un chitarrista?

Soloist ha detto...

Sì Andrea. Anche tu?

Andrea Riff Bisconti ha detto...

Si, sono un chitarrista autore e compositore.
Il prossimo 23 giugno suono a Bergamo, sul mio blog trovi la locandina...se riesci a passare, birra garantita.

Soloist ha detto...

Ti ringrazio dell'invito, anche se non potrò approfittarne per motivi puramente logistici (per me è decisamente fuori mano...).
Se invece ti dovessi trovare a passare da Monaco, la birra la beviamo qua, che è pure più buona. ;)

Andrea Riff Bisconti ha detto...

ah, non avevo letto dove stavi...
che musica fate? due gruppi ho letto.

Noi un rock italiano melodico nella linea canto, ma con questa chitarra in pieno stile(suon) hard rock.
Non ci ispiriamo a nessuno in particolare, solo influenze.

ps. non cantare vittoria troppo presto....potrei decidere di fare un salto a Monaco! ;)

Soloist ha detto...

I due progetti sono piuttosto differenti, anche se entrambi piuttosto originali e non riferibili a nessun modello specifico. Anche qui, solo influenze.

I Chop Missile sono un power trio + voce (chitarra, basso, batteria e voce). Lo stile è una strana miscela di rock, funk e rap. Le musiche sono mie, i testi del cantante, gli arrangiamenti "corali".
http://www.facebook.com/ChopMissile

I Mold sono un mix di stoner, prog e heavy, con chitarre accordate in drop C. Voce femminile, due chitarre, basso e batteria. I pezzi li scriviamo a quattro mani io e l'altro chitarrista. I testi un po' lui e un po' la cantante. Anche qui arrangiamenti "corali".
http://www.molduniverse.com
http://www.facebook.com/MoldRocks

Se decidessi di fare un salto da queste parti batti un colpo. Il primo giro lo offro io. :)

Tanì ha detto...

Primo commento per me ma appena ho letto Game of thrones ho voluto manifestarti tutta la mia solidarietà!!!:D
(sono ancora in attesa che esca la terza stagione e visti gli esami non ho ancora potuto aprire i libri da cui viene tratta la serie!)
Beh, se ti capita fa un salto sul mio blog e magari fa sapere che ne pensi, io continuerò a "studiarmi" quelli che incontro per capire meglio come funziona visto che non sono molto pratica ;)

Soloist ha detto...

Ora che la serie televisiva sta andando avanti anticipando i libri, mi chiedo se Martin riprenderà mai a scrivere...
Di certo fa più soldi coi diritti televisivi che con i libri.