martedì 28 febbraio 2006

Fantastica promozione

Simpatici quelli di eBay.

Per i giorni dal 2 al 31 marzo hanno lanciato una fantastica promozione per chi mette in vendita libri e musica a prezzo fisso.

A fronte di una normale tariffa di inserzione variabile da €0,10 a €2,50, si accontentano di un fisso di €0,05. Generosi.

Ma la chicca sta nella commissione sul valore finale, ossia la percentuale dovuta a eBay a fronte di una vendita. Mentre la normale commissione sarebbe conteggiata ad aliquote decrescenti, da un massimo del 4,5% ad un minimo dell'1,5%, per tutta la durata della promozione l'aliquota è fissa. Splendido.

Peccato che sia fissa all'8%.

Vale a dire che, a fronte di un risparmio massimo di €2,45 sulla tariffa di inserzione, si paga una commissione sul valore finale che arriva a superare il doppio di quella normale.

Qualche esempio potrà aiutare a chiarire:


In conclusione, per prezzi di vendita fino a €10 la promozione fa risparmiare qualche centesimo, mentre per prezzi di vendita superiori a €10 si trasforma in una fregatura.

L'unico vantaggio sta nel fatto che, se l'oggetto non viene venduto, si perdono solo €0,05.

Non c'è che dire, eBay deve avere un ufficio marketing e promozioni molto creativo.

2 commenti:

Amhran ha detto...

Bene, mi hai appena fatto passare la voglia di lanciarmi nel fantastico mondo di Ebay... soprattutto perchè con i conti io sono una frana, mi farebbero su come un salame o_O

Soloist ha detto...

Ma no, dài! Non è poi così complicato.
È sufficiente limitarsi alle promozioni che offrano la possibilità di mettere inserzioni gratuite (che di tanto in tanto vengono offerte, di solito con un limite di 5), anziché a tariffa diversa, così non ci sono conti da fare. Le commissioni sul valore finale, però, credo si paghino sempre.
In genere ritengo che vendere su eBay non sia particolarmente conveniente, a meno di farlo in grande stile e con buoni ricarichi (c'è gente che ci campa). eBay dà una grossa visibilità alle tue inserzioni, ma se la fa pagare molto bene.
Per le mie esigenze trovo migliore cominciare utilizzando servizi gratuiti, come Secondamano e affini o siti locali di annunci online (per la roba musicale uso quasi esclusivamente l'ottimo Mercatino Musicale) e rivolgersi ad eBay solo quando questi non diano risultati.